Profilo Utente | Argomenti Attivi | Iscritti | Cerca | FAQ
Nome Utente:
Password:
Salva Password
 All Forums
 MondoMulte.it: COMITATI - SITI - VARIE...
 NEWS DA ALTRI SITI: A.S.A.P.S. - PIEMMENEWS...
 LA DOMANDA DEL KAISER D UN VIGISTRELLO PERDUTO ...
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Previous Page
Author  Topic Next Topic
Page: of 3

vitosili
*Staff Expert S&M

Italy
5266 Posts

Posted - 12/07/2010 :  21:31:07  Show Profile  Visit vitosili's Homepage  Reply with Quote
o.k.

dalle e mail sono riuscito a rintracciare il commento di Aldo e che non ero riuscito a leggere per via della cancellazione dell'intero argomento di discussione

lo riporto

VITOSILI Sono convinto di essere ormai fuori da ogni termine e rassegnato anche perchè il Prefetto è distante dal mio sito. Comunque ti ringrazio per le tue precisazioni ripensamenti e rivalutazioni che arricchiscono la mia conoscenza e sono convinto che scaturiscono, anche, dalle provocazioni di STANLEY. Vorrei inviarvi il mio ultimo libro "Brindisi:episodi di storia locale".Ovviamente gli indirizzi direttamente su . Cordiali saluti Aldo

Aldo...ti rispondo qui..

Va tutto bene tranne una cosa..non trattasi di provocazioni di quell'imbecille...trattasi di vera , consolidata evidente ignoranza

...ma non ti preoccupare...lo tengo sotto controllo e se si azzarda ancora a far girare sul web teorie del kakkio, metterò nuovamente gli ammistratori in condizione di cancellare le peperonate che scrive

ciao

STOP alle GABELLE... STOP agli AGGUATI... STOP agli AUTOVELOX a 2 raggi
MANIFESTIAMO DAVANTI A MONTECITORIO ..IN OTTOBRE..
DAI LA TUA DISPONIBILITA' NEL TOPIC "STOP" DELLE RICHIESTE DI AIUTO
Go to Top of Page

IL VIPERO
*Staff Expert S&M

Italy
3589 Posts

Posted - 12/07/2010 :  23:43:44  Show Profile  Reply with Quote
Qualcuno potrebbe gentilmente fornirmi delle plausibili spiegazioni e tutte le cause che hanno portato alla cancellazione del secondo post del soggettone? Non riesco piu' capire nulla ... la situazione mi è sfuggita completamente di mano ...
Go to Top of Page

vitosili
*Staff Expert S&M

Italy
5266 Posts

Posted - 13/07/2010 :  00:18:40  Show Profile  Visit vitosili's Homepage  Reply with Quote
In prima pagina di questo topic scrissi:"Vai Silvio, vai...che questa volta me lo cucino!"

Maurizio, tu sai che non scrivo tanto per scrivere.

Sapevo che il dibattito si sarebbe svolto in una ceerta maniera e... già dalle prime battute immaginavo il suo epilogo.

Nel dibattito era dapprima intervenuto Robin Hood , il quale, pur essendo una persona seria, in buona fede, aveva detto che a fronte di un decreto prefettizio di inammissibilità, è ammesso ricorso al tar.

L'intervento però era solo un'enunciazione di principio non supportata da alcun approfondimento.

Poi era intervenuto Aldo raccontando l'esperienza che aveva già scritto nel precedente topic e che ti riporto.
INAMMISSIBILITA’ – Il 19/10/2009 ricorso in opposizione ad una violazione 142/8, commessa da mio cognato,in data 12/08/2009 di accertamento remoto di violazione avvenuta il 11/07/2009, notificata il 05/10/2009 da parte del Comando P.M. del Comune di xxxxx Provincia di xxxxx.

Il ricorso è inviato al Prefetto di xxxxx Comando P.M. del Comune di xxxxx. Due copie del ricorso oltre la dichiarazione chi era alla guida.

lo compilo e l’invio a mio cognato per la spedizione. In data 02/02/2010 il Prefetto di xxxxx dichiara il ricorso INAMMISSIBILE perché non sottoscritto dal ricorrente. Dichiarata l’inammissibilità unica proceduta per evitare l’immissione in ruolo, non essendo più possibile il pagamento in misura ridotta il 03/03/2010, effettuato il versamento di €. 325,00 a favore del Comune di xxxxx.

Poiché mio cognato insisteva di aver firmato il ricorso il giorno 08/03/2010 tramite il Comandante del Comune di xxxxx vengo a conoscenza che la copia presso il Comando è firmata. In pari data 08/03/2010, al Prefetto di xxxxx si comunica quanto appreso dal Comando di P.M. e si chiede copia conforme della pag. 5 dell’originale inviato dal Comando.

A detta nota pongo anche la mia firma come C.T.P.. In data 18/03/2010 il Prefetto invia copia conforme dell’originale (pag. 5) con evidenza assenza della firma autografa. Delle due copie del verbale ne era stata firmata una sola. Telefonicamente dal Comando viene assicurata la buona fede nell’invio della copia non firmata.

La prossima volta mio cognato vi farà sicuramente più attenzione.

..................io ho detto che è competente il gdp.....ed è l'intervento che ha riportato Silvio in neretto..

Aldo ha fatto questa domanda:

Chiarissimi. Per favore. Ho fatto bene ad effettuare per intero il versamento per evitare il ruolo oppure avevo la possibilità del ricorso al GdP giacchè una copia del ricorso giacente presso il comando era firmata ? Resto della convinzione che il ricorso avverso una decisione del prefetto di inammissibilità sia rivolto al GdP, segue la Cassazione.

Al che , trattandosi di Aldo , una persona seria, ho analizzato il problema per aiutarlo , come facevo ai vecchi tempi e che ora non faccio + se non in rarissimi casi eccezionali.

E' evidente che mentre spiegavo l'eventuale toppa che potesse mettere Aldo alla sua fattispecie non mi sono fatto scappare l'occasione per mantenere la promessa...

"Vai Silvio, vai...che questa volta me lo cucino!"

Gli interventi li ho riportati sopra.

L'ebete non ha mai risposto ai miei interventi, altrimenti avrei nelle mail anche gli interventi dello gnocco.

Ha risposto Aldo con questo intervento
VITOSILI Sono convinto di essere ormai fuori da ogni termine e rassegnato anche perchè il Prefetto è distante dal mio sito. Comunque ti ringrazio per le tue precisazioni ripensamenti e rivalutazioni che arricchiscono la mia conoscenza e sono convinto che scaturiscono, anche, dalle provocazioni di STANLEY. Vorrei inviarvi il mio ultimo libro "Brindisi:episodi di storia locale".Ovviamente gli indirizzi direttamente su . Cordiali saluti Aldo

Il tutto è stato cancellato evidentemente perchè avevo chiesto espressamente che non fosse dato spazio ad un elemento di rara sottocultura come Stanlio che diffonde sul web notizie false che inducono i cittadini a sbagliare.

Tutto qui!

Seccato come uno stronzo.




STOP alle GABELLE... STOP agli AGGUATI... STOP agli AUTOVELOX a 2 raggi
MANIFESTIAMO DAVANTI A MONTECITORIO ..IN OTTOBRE..
DAI LA TUA DISPONIBILITA' NEL TOPIC "STOP" DELLE RICHIESTE DI AIUTO
Go to Top of Page

vitosili
*Staff Expert S&M

Italy
5266 Posts

Posted - 13/07/2010 :  00:55:34  Show Profile  Visit vitosili's Homepage  Reply with Quote
Mi dispiace solo per Aldo che è cascato nelle petraccole dei giuristi da strapazzo.

Ormai penso che la prefettura che ha coinvolto Aldo in quella storia ridicola non è nelle vicinanze, onde per cui non gli sarebbe facile raddrizzare la situazione storta.

Però, visto che ora è + fresco , nel caso Aldo legga questo topic gli voglio dire come puo' veramente difendersi.

A me è capitata 5 anni fa una storia simile e gliela ho tirata in tasca.

E' la stessa procedura che dovrebbe usare Aldo.

Multa per eccesso di velocità.

ricorso al prefetto per mancanza del cartello di preavviso.

Erano quei tempi bui in cui gli imbecilli ministeriali avevano scritto nelle proprie circolari che l'avviso poteva darsi anche tramite i giornali, tramite il web, ecc.

vitosili sosteneva invece che il preavviso potesse effetuarsi SOLO con i cartelli di preavviso.

Non c'erano ancora sentenze della cassazione.

il ricorso fu respinto perchè nelle controdeduzioni delle forze dell'ordine avevano scritto che il cartello di preavviso c'era.

Effetivamente c'era alla chilometrica indicata...il problema era che stava nella corsia opposta, ossia nell'altro senso di marcia.

QUEL RICORSO LO VOLEVO VINCERE PER FORZA e ricordai gli insegnamenti di mio padre, per quel po' di dialogo che avevamo.

Abbina sempre il penale all'amministrativo se vuoi vincere.

Così feci.

Innanzi tutto scrissi il ricorso al gdp.

ma prima dell'udienza andai in prefettura a parlare.

Mi permisi questa mossa perchè avevo ben capito che il prefetto di questioni giuridiche ci capiva....

Dissi: sig. prefetto , si rende conto che c'è falso in atto pubblico? lei ha dichiarato nella sua motivazione di rigetto che esisteva un cartello di preavviso, fidandosi CIECAMENTE di quanto fosse riportato dall'agente accertatore.

dissi: sig. prefetto guardi le foto , si informi, metta in giro i suoi scagnozzi e saprà la verità...il cartello è vero che c'è ma è nell'altra corsia...ossia nell'altro senso di marcia.

Dissi. lo sa sig. prefetto che lei ha firmato un atto falso? Sono venuto qui solo pwer informarla che il mio cliente è inkazzato e non è uno qualunque ..è tizio..una persona di spicco della cultura.

dissi: lo sa cosa farò all'udienza innanzi al gdp?

faro' la querela di falso!

dissi: lo so che lei si è attenuto pedissequamente alle controduzioni dell'agente accertatore il quale ha scritto che il cartello di preavviso c'era.

ma la firma qui sotto è sua.

Come farà a difendersi contro la querela di falso che io faro' all'udienza? Come potra' dimostrare che lei era in buoma fede?

.................

e giunse il giornoi dell'udienza.

C'era il rappresentante prefettizio che prima di entrare mi fece vedere un foglio firmato dal prefetto che erano le controdeduzioni ed in cui si giungeva alle conclusioni di accogliere il mio ricorso.

Sempre mentre aspettavamo fuori , dopo 5 minuti mi fece vedere un altro foglio in cui lui stesso prefetto aveva annullato la multa.

Vuoi sapere perchè non si è accontentato di controdedurre optando per l'accoglimento del ricorso?

lo dovresti intuire da\queste parole del gdp: dunque il verbale è stato annullato dallo stesso prefetto per cui io devo sentenziare la cessazione della materia del contendere...però ..e guardava il rappresentate prefettizio...non c'è alcun obbligo di presegnalare il velox...era quasi incazzato...è come se avesse detto al rappresentante del prefetto..io lo avrei respito e questo si trova un ricorso accolto.

Il rappresentante prefettizio non disse una parola , io altrettanto ..ci guardammo in silenzio ed il gdp non capi' cosa era veramente successo.

Vedi Aldo....è la stessa difesa che ti consiglio , ove tu abbia la possibilità di stare dietro quella storia che hai raccontato.

aveva ragione mio padre..abbina il penale all'amministrativo se vuoi vincere!

STOP alle GABELLE... STOP agli AGGUATI... STOP agli AUTOVELOX a 2 raggi
MANIFESTIAMO DAVANTI A MONTECITORIO ..IN OTTOBRE..
DAI LA TUA DISPONIBILITA' NEL TOPIC "STOP" DELLE RICHIESTE DI AIUTO
Go to Top of Page

Stanislaw
Membro - Nuovo

Italy
62 Posts

Posted - 15/07/2010 :  22:01:37  Show Profile  Reply with Quote
Epperò. Melius re perpensa. Non è che le cose siano così nette e precise. E' vero che esiste un controllo generale del Gdp sulle ordinanze ingiunzione, controllo che è stato via via esteso dalla Cassazione (in tema di sospensione della patente per esempio). Ma è anche vero che l’art. 205 ammette il ricorso al giudice di pace solo avverso l’ordinanza ingiunzione che dispone il pagamento di una sanzione amministrativa o, in alcuni casi, anche contro la sola sanzione accessoria; allo stesso modo la l. 689/81 stabilisce che la sola ordinanza ingiunzione o la sanzione accessoria possono essere impugnate; la normativa, quindi, non sembra ammettere il ricorso avverso una declaratoria di inammissibilità; la Cassazione ha ribadito che “l’opposizione può avere per oggetto esclusivamente un provvedimento avente natura comminatoria della sanzione per una violazione determinata”, natura del tutto assente, nelle declaratorie di inammissibilità.
Ancora, “In tema di violazioni al codice della strada, il conducente del veicolo con il quale sia stata commessa l'infrazione è privo di legittimazione a proporre opposizione all'ordinanza - ingiunzione emessa soltanto a carico del proprietario del veicolo, responsabile in solido della violazione, trovando, in questo caso, la legittimazione a ricorrere fondamento nell'esistenza di un interesse giuridico alla rimozione di un atto del quale il ricorrente sia destinatario, mentre il fatto di essere esposto ad una eventuale azione di regresso integra un semplice interesse di fatto” (Cass civ. Sez. 1, Sentenza n. 18474 del 19/09/2005) e che “La legittimazione all'opposizione all'ordinanza-ingiunzione irrogativa di sanzione amministrativa deriva non dall'interesse di fatto che il soggetto può avere alla rimozione del provvedimento (quale l'interesse ad eliminare la condizione per l'esercizio dell'eventuale azione di regresso), ma dall'interesse giuridico che il soggetto ha alla rimozione di un provvedimento del quale esso sia diretto destinatario. Ne consegue che, con riguardo a sanzione amministrativa irrogata per violazione al codice della strada, il conducente del veicolo con il quale sia stata commessa la violazione, ove non sia stato individuato dall'Autorità, non è legittimato a proporre opposizione avverso l'ordinanza-ingiunzione emessa nei confronti del solo proprietario del veicoli, responsabile in solido della violazione” (Sentenza n. 6549 del 11/06/1993).
Inoltre è da ricordare che il Comune non può impugnare al Gdp la decisione del prefetto, proprio perché non esiste una ingiunzione nei suoi confronti e può semmai rivolgersi al TAR.
Io insomma una risposta sicura sicura 100% Tar o 100% gdp non la darei...

Sii il maledetto e non colui che maledice (Talmud)
Chissà, ma persistevo nella fede irremovibile che l'epoca dei miracoli crudeli non fosse ancora finita (Stanislaw Lem - Solaris)
Go to Top of Page

Stanislaw
Membro - Nuovo

Italy
62 Posts

Posted - 16/07/2010 :  23:25:10  Show Profile  Reply with Quote
Sempre melius re perpensa, c'è da tenere in considerazione anche la Sentenza n. 5466 del 18/03/2004 secondo cui - la fattispecie era riferita alla contemporanea presentazione di due ricorsi - “In tema di sanzioni amministrative per violazioni del codice della strada, qualora contro il verbale di contestazione dell'infrazione l'interessato abbia proposto sia ricorso al prefetto, ai sensi dell'art. 203 del codice della strada, sia direttamente ricorso in opposizione dinanzi al giudice ordinario, ex art. 22 della legge 24 novembre 1981, n. 689 (come gli è consentito, non costituendo il ricorso al prefetto presupposto processuale per poter adire l'autorità giudiziaria ordinaria), ed il prefetto abbia dichiarato l'improcedibilità del ricorso a lui diretto in ragione del contestuale esperimento del rimedio giurisdizionale - che si pone in termini di alternatività con il ricorso amministrativo -, è inammissibile l'opposizione, ai sensi del citato art. 22 della legge n. 689 del 1981, avverso il detto decreto prefettizio di improcedibilità, che non rientra tra gli atti nei confronti dei quali tale opposizione è esperibile, non essendo suscettibile di acquisire efficacia di titolo esecutivo” .
Insomma io ci andrei cauto con le affermazioni perentorie da una parte o dall'altra...

Sii il maledetto e non colui che maledice (Talmud)
Chissà, ma persistevo nella fede irremovibile che l'epoca dei miracoli crudeli non fosse ancora finita (Stanislaw Lem - Solaris)

Edited by - Stanislaw on 16/07/2010 23:26:19
Go to Top of Page

Silvio Di Egid_i_o
*Co_Admin

Italy
10153 Posts

Posted - 17/07/2010 :  08:34:15  Show Profile  Reply with Quote
MA VOGLIAMO SCHERZARE, VERO?? MA NON PUO' ESISTERE NE GIURIDICAMENTE NE TANTO PIU' COSTITUZIONALMENTE.

Ciao

Silvio Di Egidio
Via Fumaroli 11
00055 Ladispoli (Roma)
Tel. 3398256397

Go to Top of Page

vitosili
*Staff Expert S&M

Italy
5266 Posts

Posted - 19/07/2010 :  11:45:06  Show Profile  Visit vitosili's Homepage  Reply with Quote
Comunque una cosa è certa: il decreto di inammissibilità è impugnabile.

Poichè il codice della strada dice che contro la decisione prefettizia è ammesso ricorso al gdp, non spetta a noi andare a proporre ulteriori complicazini giuridiche di questo legislatore imbecille.

Noi, forti del fatto che il cds è ius specialis, possiamo sostenere senza tentennamenti che la competenza a decidere contro i decreti di inammissibilità del prefetto, sia da attribuirsi ai gdp.

Non abbiamo nessun obbligo morale o giuridico a discostarci dalla via maestra.

Sono gli altri che devono dimostrare che contro i decreti di inammiossibilità non è ammesso ricorso al gdp ..ma ..a ...Cassazione o altro.

il giorno in cui ci sarà una sentenza che indichi organi diversi competenti a decidere i decreti di inammissibilità , ne prenderemo atto.

OGGI NON CE NE SONO e, pertanto i cittadini italiani devono sapere che che contro i decreti di inammissibilità la competenza a deciderne la legittimità spetta al gdp.

Ove il giudice di pace decida che l'inammissibilità era sbagliata , rimanderà il tutto al prefetto che si vedrà obbligato a decidere nel merito..se è ancora in tempo!

quando la cassazione, il tar o pincopallino dirà che non è così ne prenderemo atto e esprimeremo concetti diversi.

Oggi bisogna dare chiarezza ai cittadini...

contro i decreti di inammissibilità del prefetto è ammesso ricorso al gdp.

CONTRO I DECRETI DI INAMMISSIBILITA' DEL GDP E' AMMESSO RICORSO IN CASSAZIONE....OSSIA NON E' AMMESSO RICORSO IN APPELLO

STOP alle GABELLE... STOP agli AGGUATI... STOP agli AUTOVELOX a 2 raggi
MANIFESTIAMO DAVANTI A MONTECITORIO ..IN OTTOBRE..
DAI LA TUA DISPONIBILITA' NEL TOPIC "STOP" DELLE RICHIESTE DI AIUTO
Go to Top of Page

Stanislaw
Membro - Nuovo

Italy
62 Posts

Posted - 19/07/2010 :  23:48:51  Show Profile  Reply with Quote
Incostituzionale? Altri provvedimenti del prefetto sono ricorribili solo al Tar e non anche al giudice ordinario: la materia delle armi per esempio ma anche alcuni provvedimenti relativi alle patenti. Parlerei piuttosto di a/sistematicità visto che la ricorribilità al tar sarebbe un'eccezione al sistema. D'altra parte le sentenze della Cassazione sopra citate configurano una ricorribilità al gdp solo avverso provvedimenti ingiuntivi o comunque afflittivi. Io comunque direi ai cittadini italiani che la competenza in tema di dichiarazioni di inammissibilità non è affatto sicura e che se proprio vogliono ricorrere al gdp devono chiedere in via subordinata i termini per la riassunzione al giudice competente.

Sii il maledetto e non colui che maledice (Talmud)
Chissà, ma persistevo nella fede irremovibile che l'epoca dei miracoli crudeli non fosse ancora finita (Stanislaw Lem - Solaris)
Go to Top of Page

vitosili
*Staff Expert S&M

Italy
5266 Posts

Posted - 20/07/2010 :  11:31:38  Show Profile  Visit vitosili's Homepage  Reply with Quote
C'è una differenza fra il giorno e la notte ove l'organo competente a decidere i decreti prefettizi sia il gdp o il tar ( o cassazione). Nella prima ipotesi (gdp) il cittadino trovasi in situazione giuridicamente garantita ,data la semplicità dell'impugnativa che puo' essere personale e senza il patrocinio di avvocato. Il tutto diventa maledettamente + complicato ove dovesse decidersi per l'impugnabilità inanzi ai tar o alla cassazione. In questa seconda eventualità i costi diventano esorbitanti ( non si va al di sotto dei 3/4/5 mila euro. Di fatto si vanifica la possibilità di difesa. Il cittadino sarebbe costretto a subire gli eventuali errori grossolani e pacchiani di un prefetto poco accorto. Voglio dire che se succedesse a me una storia del genere, a fronte di un decreto di inammissibiltà, sarei costretto a soprassedere e pagare.In definitiva tutti soprassederebbero per via dei costi esorbitanti.

Spero che mai nasca giurisprudenza in questo secondo senso perchè sarebbe la morte dell'effettivo diritto di difesa del cittadino, che rimarrebbe solo teorico scghiacciato dalla pragmaticità della valutazione costi benefici.

Non so se sia giusto instillare il dubbio della incertezza , così come stiamo facendo.

Ormai lo abbiamo fatto!

I cittadini devono sapere che non devono avere alcuna paura ad adire il gdp. Devono sapere che a fronte di un pacchiano errore del prefetto possono , anzi devono rivolgersi al gdp.

LO RIPETO: spetta agli altri dimostrare che il gdp non è competente.

Sono le prefetture che devono dimostrare il contrario. Il cittadino si rivolga al gdp , gratuitamente e senza avvocato ,perchè una giurisprudenza contraria se si formerà, si realizzera fra 10anni.

Il discorso della richiesta in via subordinata della riaasunzione innanzi "all'eventuale giudice competente" lo bypasserei per il solito ragionamento che non spetta a noi cittadini dimostrare la competenza di altri anzichè quella + razionale e immediata del dgp.

Siano i prefetti, nelle loro controdeduzioni a trovare motivi validi tali da mettere in discussione la competenza dei gdp.
Non ho alcuna voglia di giocare a favore della categoria degli avvocati.

Io ho solo voglia di proteggere i cittadini fregandomene altamente degli avvocati.ù


Non sarà certo vitosili a giocare a favore degli avvocati.

Noi cittadini continueremo a rivolgerci ai gdp, dicendo a tutti che è il gdp l'organo compertente a decidere sui decreti di inammissibilià per evitare che in futuro possano reiterarsi storie come quella occorsa ad Aldo, il quale si è trovato nelle condizioni di pagare per un errore madoranale del prefetto.

La giurisprudenza contraria , se si creerà, si realizzerà fra decenni ed al cittadino, di tutte le seghe mentali giuridiche che imballano il sistema, non gli deve importare nulla. Le seghe mentali se le facciano altri. Il cittadino non deve + andare dietro alle alchimie, alle capziosità di questo sistema farraginoso e contorto che questi legislatori dei miei koions hanno creato.

Non abbiate paura e rivolgetevi sempre al gdp. Siano gli altri a dimostrarne l'incompetenza







STOP alle GABELLE... STOP agli AGGUATI... STOP agli AUTOVELOX a 2 raggi
MANIFESTIAMO DAVANTI A MONTECITORIO ..IN OTTOBRE..
DAI LA TUA DISPONIBILITA' NEL TOPIC "STOP" DELLE RICHIESTE DI AIUTO
Go to Top of Page

vitosili
*Staff Expert S&M

Italy
5266 Posts

Posted - 20/07/2010 :  11:43:19  Show Profile  Visit vitosili's Homepage  Reply with Quote
Un' ultima considerazione.

Anche sui decreti di inammissibilità, la legge obbliga l'organo decidente a indicare, sullo stesso decreto, l'organo cui possa rivolgersi l'impugnativa.

siano i prefetti a dire che l'impugnativa va fatta innazi al tar o alla cassazione o avanti a chicchesia.

Mi taglierò i così detti maroni il giornio in cui troverò scritto sui decreti di inammissibilià che l'organo competente è il tar o altro.

Sono stracerto che su tutti i decreti di inammissibilità troverò solo una cosa......il silenzio.....ossia ...la mancata indicazione dell'organo cui presentare il ricorso.

LO RIPETO: sta ai prefetti agire secondo una linea diversa a quella + semplice e naturale del ricorso innanzi al gdp.

Quando avranno dimostrato che l'organo competente è un altro...ne prenderemo atto....ma fino a quel giorno...noi cittadini ci rivolgeremo sempre e comunque ai gdp

STOP alle GABELLE... STOP agli AGGUATI... STOP agli AUTOVELOX a 2 raggi
MANIFESTIAMO DAVANTI A MONTECITORIO ..IN OTTOBRE..
DAI LA TUA DISPONIBILITA' NEL TOPIC "STOP" DELLE RICHIESTE DI AIUTO

Edited by - vitosili on 20/07/2010 11:44:24
Go to Top of Page
Page: of 3  Topic Next Topic  
Previous Page
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Jump To: