Profilo Utente | Argomenti Attivi | Iscritti | Cerca | FAQ
Nome Utente:
Password:
Salva Password
 All Forums
 MULTE: RACCOLTA delle SENTENZE e dei PROVVEDIMENTI
 CORTE COSTITUZIONALE
 gdp deve notificare alla residenza no in canceller
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Author  Topic Next Topic  

vitosili
*Staff Expert S&M

Italy
5266 Posts

Posted - 23/12/2010 :  16:50:20  Show Profile  Visit vitosili's Homepage  Reply with Quote
Correva il 2003 e presentai il mio primo ricorso al gdp per l'unica multa che ho beccato in quel di Campagnatico.

Feci ricorso e dichiarai il domicilio alla mia residenza che non era nel comune di grosseto.

Pretesi la notifica del decreto di fissazione dell'udienza alla mia residenza e citai una sentenza o qualcos'altro, ma non l'avevo con me.

Mi dissero che non l'avrebbero fatto.

Tornai a casa e cercai di trovare quella sentenza o qualcosa di simile ( forse un libro??)ma non riuscii + a trovarla.

Mi incazzai con me stesso e rimasi sempre con quel forte dubbio che le notifiche presso la cancelleria violassero i diritti costituzionali dei cittadini.

Ed il mio dubbio fu rafforzato negli anni seguenti, quando, nell'esplosione numerica dei ricorsi che ho presentato a nome dei miei amici, mi sono ritrovato a presentarli anche al gdp di Firenze.

Mi accorsi che il gdp di Firenze notificava il decreto di fissazione anche a noi che eravamo residenti in prov di Siena.

Ma ormai era troppo tardi per cercare di ricordarmi dove azzo avevo letto che bisognasse notificare alla residenza ovunque essa fosse.

Ed ora finalmente ritrovo vigente questo principio di civiltà giuridica.

Ora non me lo scordo + e la ritrovero' sempre facilmente perchè il principio viene sancito nientepopodimeno che dal Goudice delle leggi




http://www.strademulte.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=14815


STOP alle GABELLE... STOP agli AGGUATI... STOP agli AUTOVELOX a 2 raggi
MANIFESTIAMO DAVANTI A MONTECITORIO ..IN OTTOBRE..
DAI LA TUA DISPONIBILITA' NEL TOPIC "STOP" DELLE RICHIESTE DI AIUTO

Edited by - vitosili on 23/12/2010 20:18:12

vitosili
*Staff Expert S&M

Italy
5266 Posts

Posted - 23/12/2010 :  18:30:06  Show Profile  Visit vitosili's Homepage  Reply with Quote
Dunque, dunque..qui c'è qualcosa che non torna.

Bisogna aspettare di leggere la sentenza della Corte Cost.

Laddetto aduc potrebbe aver scrtto molto, ma molto male l'articolo con cui ha dato la notizia.

L'aduc dice che è incostituzionale l'articolo 22 comma 4 della 689/81

ma il comma 4 così recita:

Se manca l'indicazione del procuratore oppure la dichiarazione di residenza o la elezione di domicilio, le notificazioni al ricorrente vengono eseguite mediante deposito in cancelleria.

Cosa c'è di incostituzionale in questo articolo...proprio non mi riesce a capire...

Se nel ricorso non mi dici dove risiedi, non eleggi domicilio dove azzo te la devo fare queste notifiche?

Altro discorso è quello che io ricorrente ho indicato nel ricorso la mia residenza o ho eletto domicilio e tu gdp mi notifichi gli atti presso la cancelleria.

Questa seconda ipotesi è sicuramente illegittima, ma perchè rapportare una mera illegittimità alla incostiuzionalità del comma 4?

Insomma, per l'ennesima volta...bisogna aspettare di leggere la sentenza.

Ci sta che i giornalisti si siano espressi male ancora una volta.

Aspettiamo di leggere la sentenza.

STOP alle GABELLE... STOP agli AGGUATI... STOP agli AUTOVELOX a 2 raggi
MANIFESTIAMO DAVANTI A MONTECITORIO ..IN OTTOBRE..
DAI LA TUA DISPONIBILITA' NEL TOPIC "STOP" DELLE RICHIESTE DI AIUTO
Go to Top of Page

Silvio Di Egid_i_o
*Co_Admin

Italy
10153 Posts

Posted - 24/12/2010 :  01:57:03  Show Profile  Reply with Quote
LA SENTENZA LA TROVI QUI:

http://www.strademulte.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=14817

Ciao

Silvio Di Egidio
Via Fumaroli 11
00055 Ladispoli (Roma)
Tel. 3398256397

Go to Top of Page

Silvio Di Egid_i_o
*Co_Admin

Italy
10153 Posts

Posted - 24/12/2010 :  02:06:46  Show Profile  Reply with Quote
..SOSTANZIALMENTE ERA COME GIA SI PRESUPPONEVA.

""2.4. - In conclusione, sia lo sviluppo tecnologico e la crescente diffusione di nuove forme di comunicazione, sia l'evoluzione del quadro legislativo, hanno reso irragionevole l'effetto discriminatorio determinato dalla normativa censurata, che contempla il deposito presso la cancelleria quale unico modo per effettuare notificazioni all'opponente che non abbia dichiarato residenza o eletto domicilio nel comune sede del giudice adito né abbia indicato un suo procuratore. L'art. 22, quarto e quinto comma, della legge n. 689 del 1981, pertanto, vìola gli artt. 3 e 24 Cost., nella parte in cui non prevede, a richiesta del ricorrente, modi di notificazione ammessi a questo fine dalle norme statali vigenti, alternativi al deposito presso la cancelleria. ""

Ciao

Silvio Di Egidio
Via Fumaroli 11
00055 Ladispoli (Roma)
Tel. 3398256397

Go to Top of Page

vitosili
*Staff Expert S&M

Italy
5266 Posts

Posted - 24/12/2010 :  11:50:09  Show Profile  Visit vitosili's Homepage  Reply with Quote
insomma..

la notifica andava fatta sempre e comunque presso il domicilio eletto o la residenza dichiarata anche se non vi era coincidenza fra i comuni di detti indirizzi e la sede comunale dell'ufficio del gdp competente a decidere, così come ha sempre fatto l'ufficio del gdp di Firenze e così come avevo letto 7 anni fa in qualche sentenza o libro.

Infatti la norma sottoposta al giudizio costituzionale contemplava la notifica presso la cancelleria SOLO nella ipotesi di mancata dichiarazione esplicita della residenza o domicilio.

Nel caso in cui , invece, fossero state indicate la residenza o il domicilio, la procedura di notificare gli atti in cancelleria rappresentava una palese illegittimità ed abuso di posizione, cosa che ho sempre sostenuto ( in via diretta, 7 anni fa a Grosseto), ma che avevo messo in cantina perchè non ero + riuscito a trovare la sentenza che lo asseriva a chiare note.

L'aspeto innovativo della presente sentenza del Giudice costituzionale riguarda la fattispecie di TOTALE mancanza di elezione di domicilio o dichiarazione di residenza nel corpo del ricorso.

Anche in tale ipotesi il Giudice delle leggi ha detto che la notifica presso la cancelleria è illegittima e che si deve offrire al cittadino la possibilità di ricevere rituale notifica con tutti i mezzi , anche telematici, che la legge contempla.

iL CASO E' CHIUSO.

Rimane aperto solo un punto.

Se non dichiaro la residenza , nè il domicilio, nè un indirizzo di posta elettronica, perchè non dovresti notificarmi, in ultima ratio, gli atti alla mia residenza, atteso che, essa residenza è ben conosciuta dall'organo accertatore , avendo , essa autorità amministrativa, notificato alla mia residenza il verbale impugnato?

Nel ricorso innanzi al gdp io ho allegato il verbale e nel verbale c'è scritta la mia residenza.

Come puo' farsi a sostenere che la cancelleria non dispone di un indirizzo concreto presso cui notificare gli atti anche in assenza di dichiarazione di residenza o domicilio o indirizzo di posta elettronica?

STOP alle GABELLE... STOP agli AGGUATI... STOP agli AUTOVELOX a 2 raggi
MANIFESTIAMO DAVANTI A MONTECITORIO ..IN OTTOBRE..
DAI LA TUA DISPONIBILITA' NEL TOPIC "STOP" DELLE RICHIESTE DI AIUTO
Go to Top of Page

Silvio Di Egid_i_o
*Co_Admin

Italy
10153 Posts

Posted - 24/12/2010 :  12:18:45  Show Profile  Reply with Quote
quote:
Originally posted by vitosili

""insomma..

L'aspeto innovativo della presente sentenza del Giudice costituzionale riguarda la fattispecie di TOTALE mancanza di elezione di domicilio o dichiarazione di residenza nel corpo del ricorso.



iL CASO E' CHIUSO.



Come puo' farsi a sostenere che la cancelleria non dispone di un indirizzo concreto presso cui notificare gli atti anche in assenza di dichiarazione di residenza o domicilio o indirizzo di posta elettronica? ""



INFATTI!! PER L'APPUNTO E' INTERVENUTA LA CORTE COSTITUZIONALE RITENENDO INCONGRUENTE L'ART 22 E SENTENZIANDONE L'INCOSTICOSTITUZIONALITA' DEI COMMI 4 E 5.

Ciao

Silvio Di Egidio
Via Fumaroli 11
00055 Ladispoli (Roma)
Tel. 3398256397

Go to Top of Page

Peps
Membro - Junior

154 Posts

Posted - 10/04/2011 :  12:55:20  Show Profile  Reply with Quote
finalmente! per me è sempre stata una grande incognita la procedura per la quale la notifica fosse possibile sono le comune di residenza

(che tra l'altro è anche quello per cui il cittadino ha la maggior comodità di verifica. Io vado "volentieri a controllare presso la cancelleria del GDP del mio comune, è in sardegna che non voglio andare...)

ma poi oggi, tra telefono, fax, mail, posta certificata, raccomandate... non è possibile notificare una data?? l'ho sempre trovata una situazione assurda!

grazie per le notizie, sempre all'avanguardia :D
Giuseppe
Go to Top of Page
   Topic Next Topic  
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Jump To: