Profilo Utente | Argomenti Attivi | Iscritti | Cerca | FAQ
Nome Utente:
Password:
Salva Password
 All Forums
 INFORMAZIONI A VISITATORI E FREQUENTATORI
 LINEA DIRETTA da/con lo STAFF del FORUM
 Ghiaccio, tamponamento con beffa.
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Author  Topic Next Topic  

Spiderman75
Membro

3 Posts

Posted - 20/02/2009 :  19:54:01  Show Profile  Reply with Quote
Ho bisogno di un consiglio.
Poco più di un mese fa, in una ridente (si fa per dire) cittadina della Lombardia, nei giorni susseguenti le nevicate copiose, sono transitato in una strada in cui, a differenza delle altre in cui si circolava normalmente, non era stato gettato il sale.
In questa situazione mi sono trovato all'improvviso ad avere aderenza zero e ho purtroppo tamponato un'auto ferma all'incrocio. La mia auto non ha avuto danni, l'altra sì.

Dopo essermi spostato in zona sicura ho voluto chiamare i vigili urbani per far notificare loro lo stato della strada e per segnalare che in quell'incrocio si doveva spargere del sale. Mi era passata l'idea di chiedere risarcimento al comune per la non pulizia di quella strada.

Una persona presente ha reso testimonianza ai vigili sia del fatto che altre auto hanno avuto piccoli tamponamenti o sbandate nello stesso incrocio, sia del fatto che nel mio caso procedevo comunque a velocità molto bassa.
I vigili, dal canto loro, erano abb. seccati per l'orario in cui li ho chiamati (un venerdì nel tardo pomeriggio), non erano per nulla interessati a segnalare e a far mettere in sicurezza quella strada.

Concluso il tutto, dopo alcuni giorni mi arriva a casa una multa di 34 euro, nelle cui motivazioni leggo "...il conducente non regolava la velocità in funzione delle condizioni della strada (e come facevano a saperlo, visto che li ho chiamati dopo???).... violazione non contestata immediatamente (ah ecco)".
Il tutto nonostante la dichiarazione del testimone a mio totale favore.

A questo punto vorrei fare ricorso al giudice di pace per una questione di principio, riproponendo la testimonianza e chiedendo:
1) l'annullamento della multa, per una violazione che non potevano contestare
2) il risarcimento al comune (in forma di risarcimento del sinistro alla CONSAP ed eliminazione delle conseguenze nel contratto bonus/malus di assicurazione) per la mancata manutenzione/pulizia della strada.

Vorrei citare la nuova sentenza della Cassazione n. 1691 del 23 gennaio 2009, in cui si sottolinea che se la cattiva manutenzione delle strade provoca incidenti, i danni deve pagarli il Comune.

Ho una ragionevole probabilità di vincere? Mi sembra di essere caduto in una beffa mostruosa.

Edited by - Spiderman75 on 20/02/2009 20:05:57

Silvio Di Egid_i_o
*Co_Admin

Italy
10153 Posts

Posted - 20/02/2009 :  21:22:19  Show Profile  Reply with Quote
""Ho una ragionevole probabilità di vincere?""

IO CREDO PROPRIO DI NO!! IN QUANTO NE SI RAVVISA L'INSIDIA, NE QUANTOMENO IL TRABOCCHETTO..MA TUTTO CIO A MIO PARERE RIENTRA NELLA PIU' ASSOLUTA PREVEDIBILITA'.
QUINDI A MIO MODESTO PARERE, ED AL TUO POSTO DESISTEREI NELL'INTENTO DI PORTARE IN GIUDIZIO IL COMUNE. PER IL SEMPLICE FATTO CHE L'EVENTO NON E' ATTRIBUIBILE AD UNA CATTIVO STATO DEL MANTO STRADALE PER INCURIA MANUTENTIVA DELL'ENTE PROPRIETARIO.

Ciao

Silvio Di Egidio
Via Fumaroli 11
00055 Ladispoli (Roma)
Tel. 3398256397

Go to Top of Page

Silvio Di Egid_i_o
*Co_Admin

Italy
10153 Posts

Posted - 20/02/2009 :  21:29:34  Show Profile  Reply with Quote
Art. 141. Velocita'
E' obbligo del conducente regolare la velocita' del veicolo in modo che avuto riguardo alle caratteristiche, allo stato ed al carico del veicolo stesso, alle caratteristiche e alle condizioni della strada e del traffico e ad ogni altra circostanza di qualsiasi natura, sia evitato ogni pericolo per la sicurezza delle persone e delle cose ed ogni altra causa di disordine per la circolazione .

Il conducente deve sempre conservare il controllo del proprio veicolo ed essere in grado di compiere tutte le manovre necessarie in condizione di sicurezza, specialmente l'arresto tempestivo del veicolo entro i limiti del suo campo di visibilita' e dinanzi a qualsiasi ostacolo prevedibile.

In particolare, il conducente deve regolare la velocita' nei tratti di strada a visibilita' limitata, nelle curve, in prossimita' delle intersezioni e delle scuole o di altri luoghi frequentati da fanciulli indicati dagli appositi segnali, nelle forti discese, nei passaggi stretti o ingombrati, nelle ore notturne, nei casi di insufficiente visibilita' per condizioni atmosferiche o per altre cause, nell'attraversamento degli abitati o comunque nei tratti di strada fiancheggiati da edifici.

Il conducente deve, altresi', ridurre la velocita' e, occorrendo, anche fermarsi quando riesce malagevole l'incrocio con altri veicoli, in prossimita' degli attraversamenti pedonali e, in ogni caso, quando i pedoni che si trovino sul percorso tardino a scansarsi o diano segni di incertezza e quando, al suo avvicinarsi, gli animali che si trovino sulla strada diano segni di spavento.

Il conducente non deve gareggiare in velocita'.

Il conducente non deve circolare a velocita' talmente ridotta da costituire intralcio o pericolo per il normale flusso della circolazione.

All'osservanza delle disposizioni del presente articolo e' tenuto anche il conducente di animali da tiro, da soma o da sella.

Chiunque viola le disposizioni del comma 3 e' soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 78 a euro 311 .

Salvo quanto previsto dagli articoli 9-bis e 9-ter, chiunque viola la disposizione del comma 5 e' soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 155 a euro 624 .

Se si tratta di violazioni commesse dal conducente di cui al comma 7 la sanzione amministrativa e' del pagamento di una somma da euro 23 a euro 92 .

Chiunque viola le altre disposizioni del presente articolo e' soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 38 a euro 155 .

Ciao

Silvio Di Egidio
Via Fumaroli 11
00055 Ladispoli (Roma)
Tel. 3398256397

Go to Top of Page

IL VIPERO
*Staff Expert S&M

Italy
3589 Posts

Posted - 20/02/2009 :  21:59:15  Show Profile  Reply with Quote
Come hanno giustificati i vigili l' omessa contestazione immediata?

Non ho capito una cosa? I vigili sono intervenuti fisicamente sul posto?
Go to Top of Page

Spiderman75
Membro

3 Posts

Posted - 21/02/2009 :  12:47:22  Show Profile  Reply with Quote
Grazie a tutti per le precisazioni, non chiederò risarcimento.

I vigili li ho chiamati io (!!!!) per far rilevare loro lo stato di pericolosità della strada stessa, nella quale pochi minuti dopo il mio piccolo tamponamento se ne sono verificati altri.
Sono andato con loro al comando per verbalizzare il tutto, sia lo stato della strada, sia la testimonianza a mio favore di una persona che ha visto tutto.
Go to Top of Page

stesteste
Membro - Medio

554 Posts

Posted - 21/02/2009 :  19:31:18  Show Profile  Reply with Quote
è assolutamente normale che quando vengono ricostruiti gli incidenti gli eventuali verbali vengano notificati al termine di tutto il procedimento in base a quanto si deduce dall'incidente
Go to Top of Page

IL VIPERO
*Staff Expert S&M

Italy
3589 Posts

Posted - 21/02/2009 :  19:34:51  Show Profile  Reply with Quote
Qui mancanza sempre il presupposto dell' omessa contestazione immediata.
Go to Top of Page

Silvio Di Egid_i_o
*Co_Admin

Italy
10153 Posts

Posted - 21/02/2009 :  21:00:15  Show Profile  Reply with Quote
Chiedo scusa, ma il verbale può essere benissimo redatto in differita, e sulla base della ricostruzione dinamica dell'incidente. Che poi egli possa far ricorso avverso, questo è tutt'altro aspetto, e se ritiene di aver ragione per nulla gli viene precluso in diritto alla difesa.

nb: a tal riguardo c'è una recentissima sentenza della Cassazione per la quale sentenzia che: ""per giustificati motivi è valida la contestazione immediata anche se essa è preavvisata oralmente dall'Agente.""

QUI LA SENTENZA:

http://www.strademulte.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=12599

Ciao

Silvio Di Egidio
Via Fumaroli 11
00055 Ladispoli (Roma)
Tel. 3398256397

Go to Top of Page

Spiderman75
Membro

3 Posts

Posted - 22/02/2009 :  14:28:13  Show Profile  Reply with Quote
quote:
Originally posted by IL VIPERO

Qui mancanza sempre il presupposto dell' omessa contestazione immediata.



Il verbale notificatomi porta la data e l'ora del momento in cui li ho chiamati.... eppure non me l'hanno contestato al momento, ma l'hanno spedito a casa.
Credo che sia un valido motivo di ricorso, non pensate?
Go to Top of Page
   Topic Next Topic  
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Jump To: